SALSE LIGHT

Chi ha detto che se si inizia una dieta è necessario cucinare tutto scondito, insapore, inodore, incolore? Mangiare, si sa, è un piacere e questo piacere deve essere mantenuto anche se vogliamo rimetterci in forma.
E allora come si può fare? Provate a insaporire i vostri piatti con una di queste salse light si, ma con gusto!

AGGIORNAMENTO 11/02/2020

Maionese cotta

La ricetta di oggi non può essere propriamente definita “light” in quanto contiene tutti gli elementi della ricetta originale, però può essere utile nei casi in cui non sia possibile consumare uova crude, ad esempio in gravidanza, o la si voglia somministrare ad esempio ai bambini e/o per limitare il rischio di contrarre la salmonella.

uova cartone2.png

Ricordo che il guscio dell’uovo è naturalmente contaminato da spore di salmonella che possono passare dal guscio all’interno dell’uovo durante la manipolazione.
Pertanto è fondamentale lavarsi le mani dopo aver rotto le uova.
NON lavare l’uovo prima di manipolarlo perché il guscio è estremamente poroso e, oltre a non eliminare le spore, questa pratica favorirebbe la diffusione dei batteri.

La maionese cotta può essere preparata in 2 modi: con il frullatore a immersione (minipimer) oppure con il Bimby. Vediamo insieme gli ingredienti e i due procedimenti.

Ingredienti (maionese con il frullatore a immersione):

  • n. 2 uova sode;
  • n. 2 cucchiaini di aceto di mele;
  • 200 ml di olio di semi di mais (o di girasole);
  • sale q.b.

Procedimento:

Per prima cosa cuocete le uova. Immergetele a temperatura ambiente in un pentolino pieno d’acqua e portatelo a ebollizione. Una volta raggiunta la temperatura, abbassate la fiamma e fate sobbollire per 10 minuti. Trascorso questo tempo, scolate le uova e passatele immediatamente sotto l’acqua fredda per interrompere la cottura ed evitare il rischio di cuocere troppo i tuorli.

Una volta fredde, sgusciate le uova, tagliatele a metà per il lungo e prelevate il tuorlo con un cucchiaino.

Frullate i tuorli (per un risultato più denso potete frullare anche gli albumi) nel boccale del frullatore a immersione con un pizzico di sale, due cucchiaini di aceto e l’olio di semi.
Per un risultato garantito occorre muovere con movimenti molto lenti il minipimer in funzione dal basso verso l’alto e viceversa.
Con un po’ di pazienza otterrete una salsa cremosa e densa.
Conservate la maionese con uova sode in frigo fino al momento di usarla o servirla in tavola.

Con questa ricetta, a piacere, è possibile preparare anche una gustosa salsa tonnata: basterà aggiungere nel boccale, prima di iniziare a frullare n. 2 scatolette di tonno (preferibilmente al naturale) sgocciolate e n.1 cucchiaino di capperi sott’aceto.

Ingredienti (maionese cotta con il Bimby):

  • n. 2 uova intere;
  • 25 grammi di aceto di mele;
  • 300 ml di olio di semi di mais (o di girasole);
  • sale q.b.

Procedimento:

uovorottoMettere nel boccale aceto e sale. Cuocere 3 minuti / 100°C / velocità 3.

Impostare velocità 6 e versare dal foro le uova, una alla volta, poi posizionare il misurino e versare l’olio a filo. Continuare a frullare finché tutto l’olio non sarà stato assorbito.

Versare la maionese cosi preparata in una terrina e coprirla con la pellicola trasparente.
La pellicola dovrà aderire alla maionese, in questo modo non si creerà una fastidiosa crosticina.
Porre la terrina in frigo fino a completo raffreddamento e poi utilizzarla nelle vostre ricette.
Se non la si utilizza nel giro di qualche ora, sistemare la maionese in barattoli di vetro ermetici. In questo modo si conserverà fino a 2 settimane.

mayo

Infine la ricetta di una maionese, che non è una maionese, ma può essere utilizzata come alternativa “light” ad essa.

Salsa allo yogurt (per insalate, carni, pesci)

Ingredienti:

  • 125 grammi (1 vasetto) di Yogurt magro al naturale oppure 100 grammi (1/2 vasetto) di yogurt greco bianco 0% grassi;
  • Succo di mezzo limone;
  • Erbette fresche a piacere (ad es.: erba cipollina, prezzemolo, aneto, finocchietto, menta, ecc.)
  • n. 1 pizzico di sale
  • n. 1 cucchiaio di pepe rosa in grani (facoltativo)

Preparazione:

yogurtSminuzzare finemente le erbette fresche.
In una ciotola versare lo yogurt magro, aggiungere il pepe in grani (il pepe serve per dare sapore alla salsa, se non gradito o non tollerato, al momento di consumare la salsa i grani possono essere eliminati oppure può essere omesso), le erbette sminuzzate, un pizzico di sale e il succo di limone.

Mescolare e lasciar riposare in frigorifero per ca. 30 minuti cosi da far addensare la salsa e far si che si insaporisca.
Utilizzare per le proprie ricette.


Parliamo della besciamella… croce e delizia di tutte le diete… la ricetta tradizionale la trovate a questo link: http://dietistaottonello.it/dietistaottonello/ricette/per-i-bambini/

In questa pagina trovare LE versioni (perché ne esiste più di una) a prova di dieta!pentola2

n.1 – Besciamella senza burro

Preparazione per 1 persona:

Fuori dal fuoco mettere 25 grammi di farina setacciata con un colino in un pentolino antiaderente e unire a filo, mescolando accuratamente con una frusta, 100 ml di latte parzialmente scremato.

Far intiepidire (va bene anche nel microonde) altri 150 ml di latte e unirlo poco alla volta alla pastella preparata, sempre mescolando con la frusta. Mettere sul fuoco e, mescolando  di continuo, far cuocere la salsa a fiamma medio-bassa fino a che non avrà assunto una consistenza vellutata.
Spegnere il fuoco, insaporire la besciamella con  un pizzico di sale e pepe e noce moscata grattugiata a piacere.

 

n.2 – Besciamella senza latte e burro
(ricetta vegana e per intolleranti al lattosio)

1323684236683 lattosioPer ottenere una besciamella vegana e adatta agli intolleranti ai latticini bisogna sostituire burro e latte: al posto del burro si può usare olio extra vergine d’oliva, al posto del latte vaccino si può usare latte di soia, di avena o di kamut o di riso oppure un buon brodo vegetale.

Se scegliete il latte vegetale dovete usare il latte non zuccherato, quindi leggete molto bene le indicazioni riportate sulle confezioni.
Il latte di riso ha un gusto di per sé molto dolce anche se non zuccherato, pertanto meditate bene in che tipo di ricetta utilizzare una besciamella cosi preparata.
Il latte di soia, invece, tende ad addensare di più del latte di mucca: per una besciamella più liquida aggiungete un po’ di latte a fine cottura.
Se invece decidete di usare il brodo vegetale potete anche preparare il brodo di verdure partendo da materie prime fresche e non dai dadi.

Preparazione per 1 persona:

Per ogni 250 ml di latte vegetale non zuccherato (o brodo vegetale) usare n. 2 cucchiai da minestra di olio extravergine d’oliva, 25 grammi di farina, un pizzico di sale, pepe e noce moscata grattugiata a piacere.

Far intiepidire il brodo o il latte in un pentolino a parte senza portarli a bollore.

In un altro pentolino antiaderente far scaldare l’olio per pochi minuti, togliere dal fuoco e far cadere la farina nella pentola usando un colino e mescolando fino a ottenere un composto omogeneo.
A questo punto aggiungere un goccio di latte o di brodo e mescolate finché il composto non risulterà più morbido. Continuare ad aggiungere il latte, o il brodo, poco alla volta fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida.

Rimettere la pentola sul fuoco e continuare a mescolare finché la besciamella non avrà raggiunto la densità di una crema. Aggiungere il sale, il pepe e la noce moscata grattugiata a piacere.

 

E infine:

spiga barrataSiete intolleranti al glutine?
Nella ricetta potete sostituire alla farina di frumento la farina di riso o l’amido di mais. Le proporzioni sono esattamente le stesse della ricetta tradizionale o di quelle qui sopra riportate.
palmetta
Volete dare un gusto esotico alla vostra preparazione? Unite alla farina n.1 cucchiaino di zafferano o di curry.